Che cos’è l’HURLING?

Giocatore di hurling


Sei a Dublino (od in un’altra città in Irlanda) e, passeggiando vicino ad uno stadio, hai incontrato decine di tifosi con maglie sportive e bandiere, ma cercando su Internet “Partita di calcio oggi”, non hai trovato nulla? E, magari, hai notato qualcuno con una strana mazza di legno?

Ebbene sì, si tratta di uno sport, è tipicamente irlandese e si chiama Hurling e, per giunta, è stato dichiarato nel 2018 Patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO.


Origini dell’Hurling

È uno sport con antiche origini: è possibile trovarne riferimenti addirittura nel 1272 Avanti Cristo, così come in famose leggende celtiche.

Data la facile correlazione tra lo sport e la cultura irlandese, sovente esso si è trasformato in uno strumento politico, come durante il dominio normanno, nel XII secolo, quando la pratica dell’hurling venne proibita in quanto “i giocatori erano troppo violenti”.
Altri riferimenti possono essere trovati nelle manifestazioni nazionaliste di inizio Novecento in cui alcuni manifestanti usavano la camàn negli scontri con la polizia.


Come si gioca ad Hurling

Hurlers Come precedentemente detto, si tratta di una sorta di mix di sport differenti; infatti i giocatori possono usare sia le mani (anche se la sliotar non può essere trattenuta per più di quattro passi/secondi), sia l’hurley (o camàn), la mazza ricurva e piatta lunga fino ad un metro: i giocatori hanno la facoltà di passare la palla con le mani o con la mazza stessa.

La squadra di hurling è composta da 15 hurlers (giocatori di hurling), mentre la partita è divisa in due tempi della durata di 35 minuti, per un totale di 70 minuti, con la possibilità di recupero a discrezione dell’arbitro alla fine di ogni tempo.
Una particolarità è il replay: nel caso la partita finisca in pareggio, si giocherà un secondo match per deciderne il vincitore. Se anche lo spareggio finirà in parità, si avranno a disposizione 20 minuti supplementari.

I contatti (tackle) sono generalmente permessi, mentre quelli più violenti vengono puniti; alcuni tra i falli tecnici più comuni, infatti, sono:

  • Raccogliere la palla con le mani direttamente da terra, invece che colpirla con l’hurley;
  • Lanciare il camàn (anche non volontariamente);
  • Passare la sliotar da una mano all’altra;
  • Tenere la palla in mano per più di quattro passi o quattro secondi (mentre se tenuta sull’hurley non costituisce fallo).


Regolamento dell’hurling

Esso è uno degli sport gestiti dalla GAA (Gaelic Athletic Association, fondata nel 1884) e potrebbe essere definito come un mix di hockey su prato, baseball e rugby.

È inoltre stato dichiarato il gioco con la palla più veloce del mondo (infatti, in inglese, to hurl significa «colpire con violenza»): basti pensare che una palla può viaggiare fino a 150 km/h e 110 metri! Infatti, data la pericolosità dello sport, dal 2010, i giocatori sono obbligati ad indossare un casco protettivo!

I due strumenti fondamentali per giocare a questo sport sono il camàn - in gaelico, hurley in inglese -, una mazza ricurva e piatta lunga fino ad un metro che tradizionalmente viene ricavata dalla radice di frassino, ed una palla di cuoio, la sliotar.

Il campo è un rettangolo d’erba, lungo 130-150 e largo 80-90 metri. Alle due estremità ci sono due porte a forma di H (come quelle previste per il rugby), ma solitamente provviste di una rete nella parte inferiore, difesa da un portiere.


Punteggio

Come in moltissimi altri sport, l’obiettivo principale è fare più punti dell’avversario.

Ciò è possibile in due modi: il punto ed il gol.
Il punto si ottiene mandando la palla tra i pali al di sopra della traversa, mentre il gol viene realizzato mandando la sliotar in rete (sotto della traversa).
Essendo la porta difesa da un portiere, segnare un gol risulta più difficile ed è per questo motivo che esso vale 3 punti e non solamente 1: la decisione di tipologia di punto viene avvalorata dagli arbitri di porta che, alzando bandierine colorate, segnalano i punti (bianche) ed i gol (verdi).
Il punteggio viene segnato come “gol segnati-punti segnati”.

Esempi numerici:
Cork: 2-20 = 2 gol + 20 punti = 26 totali

Dublin: 1-22 = 1 gol + 22 punti = 25 totali

CORK DUBLIN
2 20 1 22
26 25


Le squadre più vincenti nella storia dell’hurling:

  • Kilkenny
  • Cork
  • Tipperary
  • Limerick
  • Dublin

Migliori gol e punti nell'Hurling